L’assessore Monica Poletti per il Comune e Adriano Rugiadi per l’associazione Suburbia ricordano il concittadino Franco Ranieri e si uniscono al cordoglio della famiglia.

Pubblicità desktop 940x90 - mobile 480x68

Il Comune di Bagnacavallo e l’associazione Suburbia ricordano il concittadino Franco Ranieri, all’anagrafe Nicola, venuto a mancare all’età di 65 anni, e si uniscono al cordoglio della famiglia.
Musicista e chitarrista di fama e riconosciuto talento, Franco Ranieri si è sempre prodigato nel diffondere e trasmettere, anche in veste di educatore, la sua grande cultura musicale.
«Franco fu tra gli artefici e i sostenitori dell’istituzione a Bagnacavallo – ricorda l’assessore alla Cultura Monica Poletti – della sala prove musicali del Comune, inaugurata nel 1999, e partecipava attivamente, anche come ideatore, all’attività dell’associazione musicale Suburbia.
Lo si poteva incontrare in città ogni mattina e, tra una battuta o uno scambio di parole, riconoscere quanto amore nutrisse per Bagnacavallo e tutta la sua comunità.»

«Grazie a questo amore – le fa eco Adriano Rugiadi dell’associazione Suburbia – si è sempre reso sempre disponibile a promuovere con generosità l’arricchimento culturale della comunità.
Ricordiamo alcuni dei concerti da lui organizzati con jazzisti di grande fama quali Chet Baker o Enrico Pieranunzi, oltre alle innumerevoli iniziative di cui fu ideatore, promotore e sostenitore.
Membro della nostra associazione, ha avuto un ruolo molto importante nelle relazioni tra il territorio e la musica e nella crescita del rapporto tra l’associazione e l’Amministrazione comunale. Sono molte le idee e i progetti che ha lasciato idealmente in eredità a Suburbia e alla sala prove musicali del Comune, la quale negli anni, anche grazie alla sua visione così ampia, ha potuto accogliere tutte le forme musicali, fino a dedicarsi anche alla musica contemporanea e avant garde. Essenza 21 – La notazione del XXI sec. è la sua ultima idea, realizzata lo scorso anno, che ha regalato a Bagnacavallo un evento culturale di alto contenuto e profilo.
Franco mancherà molto alla comunità – conclude Rugiadi – ma le sue competenze, le sue idee e il suo pensiero resteranno presenti grazie a tutto quanto ci ha insegnato.»

Pubblicità box1 300x250 + box2 300x250

RISPONDI

Scrivi il tuo commento!
Scrivi il tuo nome