Il vicesindaco interviene sulla cosiddetta fase 2 dell’emergenza Coronavirus

Pubblicità desktop 940x90 - mobile 480x68

Intervento sulla cosiddetta fase 2 dell’emergenza Coronavirus del vicesindaco di Ravenna, Eugenio Fusignani, che sottolinea come siano “necessari ragionamenti seri e approfonditi, perché far ripartire le attività produttive, che creano risorse e lavoro, è fondamentale. Ma bisogna farlo con senso di responsabilità, gradualmente e garantendo che ciò avvenga nel rispetto di tutte le necessarie misure di sicurezza e fornendo ai lavoratori tutti gli indispensabili presidi di protezione. Contemporaneamente si deve trovare il modo per sostenere concretamente cittadini e imprese”

“Il fatto che i ricoveri stiano diminuendo – spiega il vicensindaco – e che nelle terapie intensive si stiano liberando posti è sicuramente positivo, ma abbassare la guardia ora sarebbe uno sbaglio. È vero che cominciamo ad essere tutti provati dall’isolamento, ma proprio adesso che ne cominciamo a vedere i risultati dobbiamo affidarci alle raccomandazioni dei medici e del mondo scientifico e continuare a rispettare, responsabilmente, le misure di contenimento”.

“La posta in gioco è troppo alta – conclude Fusignani – e, mollando adesso, sarebbe troppo alto il rischio di vedere vanificati gli sforzi fin qui compiuti. Un po’ come successe a Dorando Petri, che cadde a 10 metri dal traguardo della maratona olimpica di Londra. Sarebbe davvero imperdonabile”.

Pubblicità box1 300x250 + box2 300x250

RISPONDI

Scrivi il tuo commento!
Scrivi il tuo nome