Daniele Bassi ha visitato l’azienda mercoledì 15 aprile per portare il suo saluto a titolari e lavoratori

Pubblicità desktop 940x90 - mobile 480x68

Mercoledì 15 aprile il sindaco di Massa Lombarda Daniele Bassi ha fatto visita alla Linea Alimentare Aresu per portare i saluti dell’Amministrazione comunale al titolare Giampiero Aresu e ai dipendenti. La visita è stata l’occasione anche per ringraziare l’azienda massese per la generosa donazione effettuata nei giorni scorsi a favore di Croce Rossa Italiana e della raccolta fondi “Mettiamoci il cuore”.
Linea Alimentare Aresu ha infatti donato 10mila euro per dare il proprio contributo all’emergenza Coronavirus, così suddivisi: 5mila euro per sostenere l’operato della Croce Rossa e altrettanti alla raccolta fondi lanciata dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna per potenziare il fondo di solidarietà destinato all’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità per i cittadini in difficoltà.
“Ho da sempre la certezza che la comunità massese sappia, nei momenti di difficoltà, dare il proprio contributo per aiutare chi si trova in difficoltà – commenta il sindaco di Massa Lombarda Daniele Bassi -. La donazione della Linea Alimentare Aresu, che ringrazio per la generosità, mi dà l’occasione di ribadirlo ancora una volta. Questa azienda, così come le altre a cui è stato consentito di rimanere aperte, non si è mai fermata e ha da subito messo in pratica le dovute
misure per garantire la massima sicurezza ai suoi dipendenti. Questo testimonia che con gli accorgimenti necessari è possibile lavorare in piena sicurezza”.
“Vogliamo ringraziare tutti i dipendenti che hanno condiviso e sostenuto quanto messo in pratica dall’azienda per la messa in sicurezza dei lavoratori –spiegano i titolari Giampiero Aresu, che è anche presidente di Consenergy2000 e consigliere di Confimi Romagna, e sua moglie Raffaella Paganelli, responsabile del personale -. Abbiamo applicato ancor prima dell’entrata in vigore delle disposizioni nazionali misure di sicurezza stringenti per svolgere il nostro lavoro. Con queste donazioni vogliamo dare il nostro contributo a chi è impegnato, nel nostro territorio, in prima linea in questa emergenza”.
Il fondatore dell’azienda, Elio Aresu, ha inoltre deciso di devolvere ai dipendenti un premio aggiuntivo, in segno di vicinanza al personale.

Pubblicità box1 300x250 + box2 300x250

RISPONDI

Scrivi il tuo commento!
Scrivi il tuo nome