Beccati dalla Polizia di Stato

Pubblicità desktop 940x90 - mobile 480x68

La Polizia di Stato ha denunciato un 20enne e un 19enne per i reati di porto abusivo di armi e porto di armi o oggetti atti ad offendere.

Ieri sera, nel corso del normale servizio di controllo del territorio, gli agenti di una Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico della Questura hanno proceduto, in via Bovini, al controllo di due giovani a bordo di un’autovettura.

Nel corso dell’identificazione i poliziotti si sono accorti che nel vano portaoggetti della portiera del conducente era riposto un coltello di colore nero, poi risultato della lunghezza complessiva di cm.22 e lama di dieci centimetri.

E’ scattata così la perquisizione dell’auto in seguito alla quale gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato un martello di colore arancione e nero occultato sotto il sedile anteriore destro, un secondo coltello a serramanico di colore grigio e nero con lama lunga dodici centimetri e di lunghezza totale di cm 26 occultato nel vano baule sotto la moquette ed infine un’asta metallica, terminante con un gancio laterale, lunga 73 centimetri all’interno dell’abitacolo del veicolo.

I ragazzi che non sono stati in grado di giustificare il possesso di tali strumenti sono stati condotti negli uffici della Questura dove entrambi sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Ravenna per i reati di porto abusivo di armi e porto di armi o oggetti atti ad offendere.

Pubblicità box1 300x250 + box2 300x250

RISPONDI

Scrivi il tuo commento!
Scrivi il tuo nome